• w-facebook
Dott.ssa Giulia Mazzoni
    339 1246238
@psicologa.mazzonigiulia

Lo psicologo e il pregiudizio n°5

La psicoterapia dura troppo. Mi impegnerò per un tempo infinito senza vederne la fine.

 

E' facile ipotizzare che un percorso psicologico possa durare a lungo perchè prende in considerazione dinamiche di funzionamento che non sempre sono immediate o immediatamente spiegabili o risolvibili. A differenza delle visite mediche, alla cui durata siamo abituati, un percorso psicologico (a maggior ragione se si tratta di psicoterapia) non può prescindere dalla relazione terapeutica che si basa sulla fiducia, sull'affidamento e sulla motivazione reciproca a raggiungere determinati obiettivi.

Tutto questo richiede certamente tempo, ma non è così scoraggiante come si può pensare. La durata del percorso psicologico dipende infatti da una serie di fattori, il primo dei quali è il servizio in cui viene svolto: nei servizi di salute mentale può capitare che la durata del percorso sia stabilita a priori (di solito non supera i 10 colloqui) e che comunque non si protragga oltre un certo lasso di tempo. Diverso è invece il caso di prestazioni svolte nei servizi privati, quindi negli studi di psicologi che lavorano come liberi professionisti, in cui non ci sono vincoli imposti dalla struttura.

Il secondo fattore da cui dipende la durata del percorso è proprio il tipo di prestazione offerta dallo psicologo (cioè il tipo di percorso stesso). Ci sono consulenze psicologiche che possono essere effettuate anche in qualche colloquio o psicoterapie vere e proprie che possono richiedere da qualche mese ad anni e ciò che definisce questa variabilità è molto spesso l'approccio del terapeuta. Esistono, ad esempio, orientamenti teorici focalizzati sull'analisi profonda della persona e che richiedono quindi più tempo per portarsi a compimento, oppure approcci più volti alla risoluzione dei sintomi che vengono riportati come problematici e che possono seguire protocolli specifici, la cui durata può variare da qualche colloquio a qualche mese.

In stretto collegamento con il tipo di terapia (e quindi anche con la sua durata) è infine l'obiettivo su cui terapeuta e paziente decidono di lavorare, che può riguardare una sintomatologia specifica o un cambiamento più profondo del funzionamento di personalità.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Lo psicologo e il pregiudizio n°7

June 14, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 18, 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square